top of page

Processo di lavoro

Case private e appartamenti

Progettiamo case reattive che supportano e accolgono i desideri e le esigenze fisiche, emotive e psicologiche delle persone

 

Pubblico

Progettiamo ambienti che portino la gente a parlare tra di loro, mangiare, lavorare, giocare, imparare e guarire, dando la priorità alla cura e al benessere a livello sistemico e non superficiale.

 

Strategia aziendale

traduciamo valori in marchi, costruendo identità in espressioni fisiche di integrità che diventano potenti proposte commerciali.

 

Come percepiamo il processo creativo per il cliente

Nel periodo di transizione tra chi ha abitato prima e chi lo farà in futuro, entra in gioco il nostro lavoro. In questo momento, il cliente non ha ancora fatto suo il progetto, la casa costruita o lo spazio destinato a lui.

 

Tuttavia, noi siamo già immersi nella vita che verrà vissuta lì, "abitando" la casa cantiere e sperimentando i rituali quotidiani che verranno svolti.

Creiamo arredi temporanei, esploriamo gli spazi e le prospettive, tracciamo le aree destinate a diverse attività e ci immergiamo nei suoni e nei rumori che ci circondano.

 

Mentre il cantiere avanza e i materiali vengono posizionati, percepiamo odori e texture, sperimentando la convivenza tra elementi contrastanti.

Infine, quando gli arredi sono posizionati, diventiamo "sospesi" tra dentro e fuori, in attesa di accogliere oggetti e ricordi che trasmetteranno il pensiero alla base del progetto.

 

Presto restituiremo ciò che abbiamo "rubato" vivendo per primi, in una sorta di terapia per luoghi e persone.

 

 

 

Metodo di lavoro

Attraverso un dialogo ricco e continuativo con i clienti, definiamo strategie che mirano alla creazione di una immagine coordinata unica, capace di concretizzarsi mediante una direzione artistica completa. 

Gli interventi sono in grado di trasformare l’identità dello spazio in luogo accogliente e studiato sulle persone.

Lo spazio ricostruito, tende sempre alla ricerca dell’esperienza, sia essa cognitiva, emotiva o sensoriale, il progetto non si limita a garantire una semplice e gradevole estetica, ma dialoga con le persone.

bottom of page